Indice del forum Forum di MeteoSicilia
Il portale Meteo della Sicilia


 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

I principali fenomeni celesti del mese di Aprile 2009

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Astronomia
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Mar Feb 20, 2018 12:22 pm    Oggetto: Ads

Top
Emilio
Presidente MeteoSicilia
Presidente MeteoSicilia


Registrato: 09/12/05 20:59
Messaggi: 8202
Residenza: Catania-Galermo 300 msl

MessaggioInviato: Gio Apr 09, 2009 15:53 pm    Oggetto: I principali fenomeni celesti del mese di Aprile 2009 Rispondi citando

...tratti dal sito
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



SOLE
Si trova nella costellazione dei Pesci fino al giorno 18, quando passa nella costellazione dell'Ariete.

1 aprile: il sole sorge alle 6.55; tramonta alle 19.38
15 aprile: il sole sorge alle 6.32; tramonta alle 19.53
30 aprile: il sole sorge alle 6.09; tramonta alle 20.10
La durata del giorno aumenta di 1 ora e 18 minuti dall'inizio del mese. (Gli orari indicati sono validi per una località alla latitudine media italiana).


(Gli orari indicati sono validi per una località alla latitudine media italiana).




LUNA
Le Fasi:

Primo Quarto il 2
Luna piena il 9
Ultimo quarto il 17
Luna nuova il 25



OSSERVABILITÀ DEI PIANETI
Mercurio: nel corso della seconda metà del mese il pianeta si presenterà nelle migliori condizioni di osservabilità serale. Il giorno 26 raggiungerà la massima elongazione dal Sole (distanza angolare di oltre 20°). Sarà il momento migliore per cercare di individuarlo sull’orizzonte occidentale, dove tramonta quasi due ore dopo il Sole.


Venere: dopo la congiunzione con il Sole del mese scorso, il pianeta ricompare nei cieli del mattino. Inizialmente molto basso sull’orizzonte orientale, riguadagna rapidamente altezza e tempo a disposizione per osservarlo. A fine mese sarà possibile seguirlo per circa un’ora e mezza prima del sorgere del Sole. Venere rimane per tutto il mese nella costellazione dei Pesci.


Marte: non si registrano particolari novità per quanto riguarda l’osservabilità del pianeta rosso, ancora limitata a meno di due ore prima del sorgere del Sole, sull’orizzonte orientale. Nella seconda metà del mese lo potremo cercare non lontano da Venere, con il quale si troverà in congiunzione il giorno 18. Il giorno 15 il pianeta passa dalla costellazione dall’Acquario ai Pesci.


Giove: nel corso del mese il pianeta guadagna quasi due ore di osservabilità, anticipando man mano il suo sorgere. Per vederlo abbastanza alto sull’orizzonte è comunque necessario attendere le ultime ore della notte, prima dell’alba. Giove si trova nella costellazione del Capricorno, dove rimane tutto l’anno.


Saturno: a poche settimane dall’opposizione del mese scorso, periodo ideale per l’osservazione del pianeta, è ancora possibile ammirarlo per gran parte della notte. Dopo il tramonto lo si individua facilmente a Sud-Est; nel corso delle prime ore della notte possiamo quindi vederlo culminare in direzione Sud. Saturno si trova ancora nella costellazione del Leone.


Urano: il pianeta , dopo la congiunzione con il Sole del mese scorso, ricompare al mattino poco prima dell’alba. La sua osservazione è ancora però problematica, trovandosi ancora molto basso sull’orizzonte. Si trova infatti nella costellazione dei Pesci, non lontano da Marte: tuttavia la luminosità di Urano è al di sotto della soglia accessibile all'occhio nudo; è quindi sempre necessario l'uso del telescopio.


Nettuno: insieme a Venere, Marte e Giove, anche Nettuno fa parte del gruppo di pianeti visibili in questo periodo solo al mattino prima dell’alba. In particolare Nettuno è individuabile fra Marte e Giove, nella costellazione del Capricorno. Ricordiamo tuttavia che per la sua bassa luminosità è visibile solo con l'uso di un telescopio.


Plutone: Cambia nuovamente la denominazione dei pianeti nani orbitanti al di là di Nettuno. La IAU (International Astronomical Union), ha istituito (giugno 2008) la classe dei Plutoidi. Abbiamo quindi ritenuto opportuno mantenere nella nostra rubrica Plutone, capostipite di questa nuova categoria di membri del sistema solare.

Il pianeta è osservabile nella seconda parte della notte: al comparire delle prime luci dell’alba raggiunge la massima altezza a Sud, nella costellazione del Sagittario. Per la sua bassissima luminosità è individuabile solo con un telescopio di adeguata potenza.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage MSN
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Astronomia Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa
TOP - Auto ICRA

Page generation time: 6.297