Indice del forum Forum di MeteoSicilia
Il portale Meteo della Sicilia


 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

La misteriosa esplosione di Tunguska fu causata da una comet

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Astronomia
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Mar Feb 20, 2018 12:28 pm    Oggetto: Ads

Top
Sergio Nebrodi
Segretario MeteoSicilia
Segretario MeteoSicilia


Registrato: 15/05/08 23:12
Messaggi: 3647
Residenza: ACQUEDOLCI (ME)

MessaggioInviato: Sab Giu 27, 2009 15:09 pm    Oggetto: La misteriosa esplosione di Tunguska fu causata da una comet Rispondi citando

Gli scienziati, esaminando gli effetti in atmosfera dei getti dello "Space Shuttle", hanno concluso che il corpo celeste all'origine della grande esplosione del 1908 in Siberia fu provocata dalla caduta di una cometa.

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




E' questo un problema che ha sempre angustiato gli scienziati, quello di riuscire a comprendere le cause della terribile esplosione che sconvolse la Siberia un secolo fa.

Il 30 Giugno 1908, infatti, accompagnata da un fragoroso boato, una gigantesca esplosione colpì la zona siberiana presso il fiume Tunguska, evento che rimase impresso nella memoria dei (pochi) contadini che assistettero all'evento.

Oltre 60 milioni di alberi vennero abbattuti e bruciati, l'esplosione venne avvertita ad oltre 1000 km di distanza, con un'energia sviluppata al momento dell'impatto valutabile in diversi Megatoni, ma le prime ricerche sulla zona vennero effettuate solo dopo molti anni, ad opera dello scienziato russo Kulik, negli anni Trenta.

Malgrado le ricerche effettuate, non venne ritrovato il cratere di impatto, e neanche nelle più recenti spedizioni effettuate dall'Università di Bologna si è raggiunta la sicurezza di aver individuato tale cratere (individuato, ma con molte incertezze, nel Lago Cheko presente in zona).

Il problema dell'impatto del 1908 tiene in apprensione gli scienziati: se un simile evento accadesse ai nostri giorni, su di una zona densamente abitata, provocherebbe devastazioni di grande portata.

Gli scienziati della NASA basano la loro teoria dell'impatto di un corpo cometario sul fatto della comparsa delle "nubi nottilucenti" su Londra, pochi giorni dopo tale evento.

Tali nubi illuminavano quasi a giorno le notti londinesi, tanto da permettere di leggere il giornale alle 3 di notte!

Queste nubi, tipiche delle zone polari, si formano a grandi altezze nella mesosfera, a quasi 100 km di quota, e sono costituite da particelle di ghiaccio a temperature molto basse (-117°C) che riflettono la radiazione solare, illuminando le notti della superficie terrestre.

Sono state osservate numerose nubi nottilucenti in corrispondenza dei lanci dello "Space Shuttle", la navicella spaziale che, per ogni viaggio, libera circa 300 tonnellate di vapore in alta atmosfera (nella zona della Termosfera).

Tale vapore, congelandosi, ha dato origine a numerose nuvole di questo tipo nelle zone polari.

La teoria sostiene che la cometa di Tunguska si sia nebulizzata all'incirca alla stessa altezza, immettendo grandi quantità di vapore acqueo tra la termosfera e la mesosfera, generando un fenomeno fisico particolare denominato "turbolenza bidimensionale", che spiegherebbe come mai le nubi nottilucenti si siano formate sull'Europa, a migliaia di miglia di distanza dall'impatto.

E spiegherebbe anche come mai non è stato trovato un cratere di impatto sulla zona: la cometa si sarebbe volatilizzata molto prima di raggiungere la superficie terreste.

La ricerca è stata pubblicata dalla rivista "Geophysical Research Letters".

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

|||||||||||||||||||||||||||
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

|||||||||||||||||||||
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

|||||||||||||||||||||||||||||
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
Emilio
Presidente MeteoSicilia
Presidente MeteoSicilia


Registrato: 09/12/05 20:59
Messaggi: 8202
Residenza: Catania-Galermo 300 msl

MessaggioInviato: Dom Giu 28, 2009 07:39 am    Oggetto: Rispondi citando

Geophysical Research Letters

...ecco una fonte autorevole!
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage MSN
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Astronomia Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa
TOP - Auto ICRA

Page generation time: 2.258